Seguici Annche su:
Telefono Tel. 0881 555020 - Fax 0881 555189
 E-mail: info@areainternamontidauni.it
CLIMA E ENERGIA RINNOVABILE, I MONTI DAUNI VERSO LA FIRMA DEL PATTO DEI SINDACI
Notizie 20 luglio 2022
Ultimo Aggiornamento 20/07/2022
CLIMA E ENERGIA RINNOVABILE,  I MONTI DAUNI VERSO LA FIRMA DEL PATTO DEI SINDACI

Anche i 29 comuni dell’area interna Monti Dauni pronti a firmare il Patto dei Sindaci per il clima e l’energia impegnandosi a raggiungere quanto prima l’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra di almeno il 55% entro il 2030. Se ne č discusso nel corso dell’ultima assemblea dei sindaci che all’unisono si sono impegnati a rinnovare gli obiettivi attraverso la sottoscrizione del Documento del Nuovo Patto dei Sindaci che prevede di approvare entro due anni dalla sottoscrizione il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) contenente l’insieme delle azioni che intendono porre in atto e che costituiscono il fulcro delle politiche di transizione energetica e climatica di ogni comune. “E’ giunto il momento di affrontare l’emergenza climatica – ha dichiarato il coordinatore di Oil Free Zone Monti Dauni, Pasquale Bizzarro -, dobbiamo aderire tutti per mettere in atto le politiche a favore dell’energia sostenibile. Tutti i comuni dei Monti Dauni si stanno impegnando per deliberare nei rispettivi consigli comunali l’adesione al nuovo Patto dei Sindaci. Con Oil Free Zone Monti Dauni stiamo cercando di fare ragionare tutti i 29 sindaci dell’area interna per cercare di far fronte comune nel campo delle rinnovabili”.
“Nell’ultima riunione con i sindaci – aggiunge il coordinatore di Area Interna Monti Dauni Raimondo Giallella – abbiamo discusso di Green Comunity e del Patto, e tutti i comuni hanno deciso di voler firmare e proseguire insieme per affrontare le tematiche della transizione ecologica. Non siamo nuovi a questo tipo di iniziative di sistema, ma noto un clima diverso che ci porterā al conseguimento di buoni risultati. Ci impegneremo nel fissare obiettivi a medio e lungo termine – aggiunge Giallella – e considerando l’attuale emergenza climatica, daremo prioritā al clima e alle rinnovabili, coinvolgendo cittadini, imprese e amministrazioni per l’attuazione di questa nuova visione. Vogliamo sviluppare un patto locale con tutti gli attori del territorio in modo da raggiungere prima possibile i nostri obiettivi”.

Condividi su:

Sei il visitatore N.: 2050

Powered by ICT Global Service srl